Schema di svezzamento – Seconda fase 7° 8° mese

Pasto

Alimento

Quantità

 

Latte artificiale di proseguimento + crema di riso (2 cucchiaini)*

o latte materno (a volontà)

200 ml

Frutta (mela – pera – banana – prugna e frutta di stagione)

60-100 gr

Minestrina in brodo vegetale, ingredienti:

Brodo vegetale
Crema di riso (circa 2 – 3 cucchiai colmi)
Oppure semolino, creme multicereali o altri tipi di creme (circa 2-3 cucchiai), pastina primi mesi**( uno -due cucchiai)

Omogeneizzato di carne bianca (mezza barattolo)
Dal sesto mese omogeneizzato (mezzo barattolo)
Olio extravergine di oliva (circa 2 cucchiaini)
Parmigiano reggiano grattugiato (2 cucchiaini)

Invece della minestrina in brodo vegetale si può utilizzare 2/3 volte la settimana la minestrina in brodo di carne

200 ml
20 gr

5 gr
5 gr

Latte artificiale di proseguimento
o latte materno (a volontà)

Oppure yogurt più frutta

180-200 ml

Minestrina in brodo vegetale più formaggino
(ricotta, emmenthal, asiago, formaggi freschi senza conservanti)
Oppure minestrina in brodo vegetale più prosciutto cotto

200 ml

(nel brodo vegetale aggiungere 1/2 cucchiai di passato di verdure)

* Molti genitori aggiungono biscottini nel latte. Se si ha questa abitudine raccomando di non superare i 5- 6 biscottini al giorno.

** n.b. la pastina va usata quella di grano tenero: stelline, anellini, capelli d’angelo. Dal 10° 12° mese: letterine, maccheroncini, pendette.In commercio esistono anche pastine con verdure liofilizzate già pronte.

Pappa serale

<![if !vml]>http://vigliottiangelo.it/../images/pointer.gif<![endif]>Brodo/passato di verdureIn una seconda fase, è opportuno che nella preparazione della pappa si incominci ad utilizzare verdure diverse. Oltre a patata, carota e zucchina, si può aggiungere: sedano, spinaci, bietole/coste, zucca, cipolla, finocchio, lattuga.
È però buona regola effettuare sempre un cambiamento per volta, provando una nuova verdura alla settimana: così facendo si individuerà più facilmente la o le verdure non bene tollerate.
Preparazione: fare bollire le verdure in un litro di acqua a fuoco lento per circa 2 ore (fino a far dimezzare la quantità di acqua) e poi filtrare; passare le verdure filtrate e aggiungerne qualche cucchiaio al brodo. Conservare in frigorifero in recipiente chiuso e rifare ogni due giorni; possibile la conservazione in freezer, surgelando il quantitativo occorrente per un pasto in contenitori diversi e scongelando giorno per giorno.
Non aggiungere altri tipi di verdura fino ai 9 mesi compiuti. Non aggiungere sale, né dado.

 

Angelo Vigliotti
Scritto da Angelo Vigliotti