Schema di svezzamento – Terza fase 9° 10° mese

Pasto

Alimento

Quantità

 

Latte artificiale di proseguimento + crema di riso (2 cucchiaini)

o latte materno (a volontà)

200 ml

Frutta (mela – pera – banana – prugna e frutta di stagione)

60-100 gr

Minestrina in brodo vegetale, ingredienti:

Brodo vegetale
Crema di riso (circa 2 – 3 cucchiai colmi)
Oppure semolini, creme multicereali o altri tipi di creme (circa 2-3 cucchiai), pastina primi mesi*

Omogeneizzato di carne bianca (mezza barattolo)
Dal sesto mese omogeneizzato (mezzo barattolo)
Olio extravergine di oliva (circa 2 cucchiaini)
Parmigiano reggiano grattugiato (2 cucchiaini)

Invece della minestrina in brodo vegetale si può utilizzare 2/3 volte la settimana la minestrina in brodo di carne

200 ml
20 gr

5 gr
5 gr
5 gr
50 gr

Latte artificiale di proseguimento
o latte materno (a volontà)

Oppure yogurt più frutta o gelato al latte

160-180 ml

Minestrina in brodo vegetale più formaggino
(ricotta, emmenthal, asiago, formaggi freschi senza conservanti, mozzarella, stracchino, fiordilatte)
Oppure minestrina in brodo vegetale più prosciutto cotto

200 ml


 * n.b. la pastina va usata quella di grano tenero: stelline, anellini, capelli d’angelo. Dal 10° 12° mese: letterine, maccheroncini, pendette. In commercio esistono anche pastine con verdure liofilizzate già pronte.

Introduzione del pesce
Il pesce può essere introdotto nella dieta del lattante a partire dagli 8 mesi e non prima, per evitare sensibilizzazioni allergiche. Normalmente lo si aggiunge alla minestrina vegetale, al posto della carne, oppure lo si propone a parte, condito con olio e passato di verdure; se gradito, lo si prepara anche 2-3 volte alla settimana.
Esistono in commercio sia il liofilizzato che l’omogeneizzato, ma è possibile utilizzare il pesce fresco (o quello surgelato) cotto a vapore o bollito.
È preferibile iniziare con i pesci più magri (cioè trota, sogliola, nasello, merluzzo, dentice, cernia, luccio, branzino, orata, rombo e palombo). Non è invece consigliabile l’assaggio di crostacei (gamberi, granchi, aragoste) o di molluschi (seppie, calamari, vongole, cozze).
Note: in caso di familiarità per allergia (uno o entrambi i genitori allergici, anche se con sintomi non gastrointestinali), l’introduzione del pesce va rinviata a dopo l’anno di età.

Introduzione del pomodoro
In questi mesi nella preparazione della pappa si possono utilizzare i legumi e il pomodoro. Oltre a patata, carota, zucchina, sedano, spinaci, bietole/coste, zucca, cipolla, finocchio e lattuga, si possono aggiungere: fagioli, fagiolini, piselli, lenticchie, ceci e pomodoro. È però buona regola effettuare sempre un cambiamento per volta, provando una nuova verdura alla settimana: così facendo si individuerà più facilmente la o le verdure non bene tollerate.

I legumi: la crema di lenticchia può essere introdotta dal sesto mese. Il passato di legumi (ceci, fagioli, piselli, lenticchie, soia) può essere introdotto in questo periodo (verso il 12° mese), i legumi (secondo la digestione del bambino) possono essere consumati interi (cioè con la buccia).

 

Angelo Vigliotti
Scritto da Angelo Vigliotti