Costituzione fluorica

 Temperamento: melanconico;  diatesi: luesinica; struttura dei  3 foglietti embrionali: irregolare, asimmetrica


In questo tipologia  la base  caratteristica è la complessità  strutturale a vari livelli  a causa della disomogeneità embriogenetica  dei foglietti embrionali nella  formazione della personalità fisica e mentale  di questo soggetto. Tuttavia alcuni elementi  sono caratteristici  e consentono un inquadramento abbastanza lineare  e chiaro soprattutto in età evolutiva. E’ interessante partire dalla tendenza simpaticotonica di questi soggetti che in questo caso volge verso una espressione malinconica – depressa. In più l’elemento “terra” che è l’anima del temperamento melanconico  fa apparire questi bambini un po’ freddi come la roccia, con l’aria sognante, portati all’isolamento e spesso incompresi dai coetanei, ma profondamente sensibili e bisognosi di aiuto per adattarsi al meglio in un ambiente spesso ostile nei loro confronti. A causa del terreno luesinico questi ragazzi e ragazze presentano dei piccoli dismorfismi e possono avere degli impacci a livello motorio con goffaggine e mancanza di grazia sia nella postura che nella deambulazione. Nell’anamnesi  troviamo bambini prematuri o dismaturi  oppure bambini con indice di Apgar un po’ basso.

Aspetto fisico   (morfologia)
Il soggetto fluorico è caratterizzato  dall’asimmetria, dall’irregolarità. Presenta denti variabili non armonici, con smalto di cattiva qualità. Lo  scheletro tende alla decalcificazione e la   fragilità dei legamenti conferisce  una anormale flessibilità. Le mani sono flessuose, ipersensibili.  Può avere i piedi cavi. L’estensione forzata del braccio supera la linea orizzontale, secondo un angolo ottuso aperto verso il basso. Quando l’ossatura è forte il ritmo vitale è pesante, la sudorazione è scarsa. E’ un soggetto  molto legato alla sensorialità.
Aspetto psicologico
E’ un soggetto instabile, che non ama programmare  e che reagisce in modo imprevisto, odia le costrizioni, e può prendere decisioni all’improvviso. Molto intelligente, abbandona spesso ciò che sta facendo. Nonostante ciò può anche essere tenace, responsabile e coscienzioso. Spesso è inflessibile con se stesso e con gli altri. Non ama il comando ed esercita il potere spesso dietro le quinte. La storia di questi bambini è una storia piena di problemi.
Aspetto relazionale
Ha bisogno  di superare la diffidenza iniziale,  si può attaccare e distaccare, perché spesso non trova pace in se stesso in questa sua ricerca di cambiare luogo, direzione, situazione e compagnia. La tendenza fondamentale è all’introversione, alla chiusura , alla difficoltà nei rapporti con gli altri.
Aspetto   neuro endocrino
C’è un aumento dell’attività epifisaria e una ipersensibilità della ghiandola tiroidea che comporta  un atteggiamento  più di passività che di attività, più di quiete che di dinamismo,  più chiuso in se stesso che rivolto all’esterno. Spesso è un magro astenico linfatico.
Sviluppo evolutivo
Il bambino con questa costituzione prevalente fluorica  è molto fragile, vulnerabile e  sensibile, timoroso e diffidente si ammala spesso e può avere problemi soprattutto ortopedici e dentari  ma anche dell’apparato  digerente. Nell’età adolescenziale la situazione  si può aggravare sia a livello fisico che mentale. Questi soggetti nelle loro fasi di crescita devono essere sostenuti e rinforzati, altrimenti è possibile non solo il crollo  dello sviluppo ma anche l’instaurarsi di una patologia grave.  Fondamentalmente  il fluorico ha un ritmo discontinuo.
Sintesi caratteriale
·    Tipo realizzato (  ben compensato): Trae le sue energie da se stesso. E’ creativo e sentimentale. A livello pratico è molto edonista ( libertario). Ama il particolare e cerca di tenere i piedi per terra nonostante  i suoi tormenti interiori. Il vizio predominante è l’invidia.
·    Tipo immaturo: Tende all’isolamento (misantropia e depressione). Ha difficoltà a socializzare.  E’ intollerante alle  frustrazioni.
·    Tipo bloccato: E’ rigido,  non realista, presenta mancanza di praticità e spesso è estremamente impulsivo. Può arrivare a non avere scrupoli e sensi di colpa e quindi proiettarsi  alla degradazione morale.
Tendenze
Come gusto preferisce il salato, il verde è il colore dominante di questi soggetti .E’ il simbolo della natura, della rinascita primaverile, dell’intimità, dell’attaccamento e del rinnovamento della vita. La musica ideale è quella di Haendel, Chopin, oppure la ritmica.
Disturbi  fisici e problemi psicopatologici
Problemi alle ossa (distorsioni, lussazioni, discopatie, osteofitosi, scoliosi), denti con predisposizione  alla malocclusione, dismorfismi e andatura irregolare. Si possono presentare  nel tempo problemi  immunologici soprattutto di tipo autoimmunitario. A causa dell’iperlassità legamentosa può andare incontro a distorsioni, distrofie e sclerosi. A livello mentale è molto instabile arrivando a deformare la realtà in cui vive e a non accettare la propria immagine. A volte si osservano bambini  che tormentano gli animali, hanno reazioni imprevedibili e manie  varie. Questo tipologia peggiora con il cambiamento del tempo, specie in primavera.
Alimentazione consigliata
Ha  bisogno di frutta e verdura,   fresca cruda e ricca di fibre per liberarsi dall’accumulo di scorie e per la sua indole pesante. A volte conviene aggiungere sostanze piccanti, amare e aspre. Sono da evitare cibi grassi, insaccati, cibi precotti. Questo soggetto a causa della sua irregolarità può arrivare all’obesità ma anche ad essere magro.
Suggerimenti
Migliora con il calore e il movimento. Ha bisogno di  appoggio costante (rassicurazione) negli stadi di sviluppo più delicati soprattutto nei momenti di separazione (i primi due anni, l’entrata alla scuola materna ed elementare, il passaggio puberale). E ’stimolato dal colore rosso  e dalla musica di Beethoven.
Rimedi costituzionali
La fluorica è una costituzione particolare che può nascere o come dimorfismo genetico (bambino prematuro o immaturo)  o come evoluzione scompensata delle altre tre costituzioni. C’è un fascino negativo in questa tipologia. Molti stimoli quotidiani agiscono in maniera  controproducente per la salute del soggetto e molte patologie si complicano facilmente soprattutto in alcuni apparati (apparato circolatorio, apparato nervoso e apparato osteoarticolare, sviluppo mentale). La calcarea fluorica  potrebbe essere già un rimedio di prevenzione (calcarea fluorica 3CH della Boiron o a diluizione più elevate). Altri rimedi sono rappresentati dall’argentum nitricum, dal luesinum, dall’arsenicum album dal fluoricum acidum e dal mercurius solubilis. In questa costituzione i rimedi  possono avere un andamento imprevedibile nel senso che la guarigione è più difficile e può lasciare disturbi immunitari permanenti.

Medicina integrata
In medicina biointegrata è associata alla loggia “acqua” della medicina tradizionale  cinese, i cui organi  e visceri accoppiati sono i reni e la vescica. A livello iridologico prevale la diatesi linfatica di secondo grado e il colore prevalente dell’iride è il blu grigio con sfumature grigiastre. Gli oligoelementi associati sono rame/oro/argento. Come accennerò nell’appendice  la situazione reale è più complessa  il colore dell’iride nella costituzione fluorica è misto  irregolare e la trama connettivale è debole.

Costituzione carbonica

Temperamento: flemmatico, terreno: psorinum; struttura dei foglietti embrionale: prevalenza endodermica


E’ una tipologia in cui prevale il foglietto endodermico. Alcuni punti chiave permettono il riconoscimento di questa tipologia già nei primi momenti di vita. Il lattante è paffutello, mangia di tutto (ha un amore profondo per il cibo, è un orale). Ha la testa grande, l’addome dilatato e gli arti un po’ corti,  la cute può essere seborroica. Il bambino più grande  può avere un eccesso ponderale con lentezza nei movimenti, l’adolescente  può essere grasso con ritardo puberale. 
L’elemento “acqua “ che caratterizza questo temperamento fa apparire questo bambino come una goccia d’acqua, rotondo, chiuso in se stesso, ma a suo agio, contento della sua tranquillità a differenza del melanconico che  è introverso ma spesso con conflittualità. Il terreno psorico (anergico per eccellenza) si manifesta con tendenza alla eliminazione di tossine attraverso secrezioni naturali o patologiche. Altra caratteristica può essere la tendenza allo scoraggiamento, alla tristezza, al pessimismo e al complesso di inferiorità.
Aspetto fisico
Corpo robusto con tendenza all’obesità. nella razza caucasica il colore dei capelli è castano chiaro o biondo con pelle d’aspetto latteo, con variazione dal pallido al rosato. Il viso è rotondo ma a volte squadrato (da un lato c’è il lato emotivo, dall’altro la praticità). Le labbra sono carnose e un po’ sensuali. Le dita della mano  tendono ad essere più corte rispetto alla media, robuste e grassocce. Può sviluppare i  piedi piatti. Può avere una digestione difficile, pigra e i capelli possono diventare untuosi, grassi.
La tendenza generale è la crescita più in larghezza che in altezza con la tendenza ad essere brachitipi  o brevilinei e con spalle larghe. L’estensione forzata del braccio non raggiunge mai  la perfetta orizzontalità.
Aspetto psicologico
La parola chiave  è inerzia. Il bambino è pesante, lento, trova la sua sicurezza nella famiglia, diventa timoroso di nuove esperienze e anche a farsi degli amici. Si sente appagato e contento in territori che conosce bene. Ama la semplicità e la fisicità, i piaceri concreti. In questo contesto ha una visione ristretta della vita ed è portato al pregiudizio. Comunque è un individuo tenace, metodico, ordinato, paziente, con grande senso di responsabilità, amante dell’ordine, della disciplina e della giustizia. Tende ad essere tradizionalista e conservatore.
Aspetto relazionale
Sia i maschi che le femmine sono molto amanti della casa e bravi nel relazionare con gli altri. Amano gli animali e sono di piacevole compagnia. Sono molto sensibili ed emotivi (dolci e attenti agli altri). Il ragazzo adolescente ha un cuore tenero, la ragazza è portata ad avere cotte. Comunque  il soggetto è poco coinvolto nel mondo esterno, vive  in sé e per sé. Molto introverso.
Aspetto   neuro endocrino
Prevale l’epifisi  (quiete e passività),  e  il surrene (aumento dell’anabolismo anche per carenza dell’ormone tiroideo non perché sia non funzionante ma perché lo stimolo ipofisario è insufficiente) ed  accumulo di energia sotto forma di grasso). Vagolabile, con reazioni lente grasso, astenico, linfatico).
Sviluppo evolutivo

Molti bambini sono lenti in alcune tappe di crescita (dentizione, fonazione, deambulazione). Molti possono passare un periodo di apatia e astenia.
 Sembra che non si sforzino per raggiungere degli obiettivi, tuttavia sono costanti e spesso arrivano a dei risultati sorprendentemente pragmatici ed efficaci. In genere sono bambini placidi  e possono avere  paura del buio. 
Sintesi caratteriale
·    Tipo realizzato ( ben compensato): irradia calma e serenità. E’ portato al perdono, alla tolleranza, all’ascolto. E’ amante della pace (conservatore con tendenza ad  agire per il proprio interesse). Il vizio predominante è l’accidia.
·    Tipo immaturo: è pauroso, pigro, indolente, ipersensibile. Spesso si rifugia nel sogno.
·    Tipo bloccato: insensibile, superficiale, freddo.

Tendenze
Come gusto preferisce il dolce. I sintomi si aggravano in inverno. Il soggetto è freddoloso ed ama ricercare il caldo. Il colore dominante è il blu (riposo, tranquillità, calma). La musica ideale è quella di Bach.
Disturbi fisici e problemi psicopatologici
E’ in rapporto con il carbonio (elemento strutturale degli organi viventi) e presenta scarse capacità reattive sia dell’apparato digerente che respiratorio che immunoallergico. Il carbonico ha un rapporto specifico con il calcio, per cui si può avere una alterazione di tale metabolismo (turbe dell’accrescimento, della dentizione e rachitismo). In questa tipologia è pericoloso l’affaticamento fisico e mentale. La scarsa capacità reattiva comporta  infezioni specialmente di tipo batterico delle vie respiratorie, cutanee e neoplasie  vegetanti a lenta crescita. Tendenza ad alternare sintomi esterni con problemi interni. Con il tempo si può sviluppare la sindrome metabolica. 
Alimentazione consigliata
Deve prevalere  una alimentazione leggera  e ricca di fibre (frutta, verdure e germogli) per eliminare o contrastare l’eccessiva pesantezza. Periodicamente è utile qualche cibo piccante senza eccedere. Da evitare, se possibili, i cibi fritti (sia quelli tolti dal frigo sia i cotti) e molto controllo deve essere posto negli insaccati e nella carne rossa., nei dolci e nella pasticceria.. Moderazione e prudenza per i piatti molto grassi. A causa della iperfunzionalità dell’apparato digerente, deve gustare di più il cibo e mangiare più lentamente (non ingurgitare).

Suggerimenti
Migliora  con il tempo secco  e caldo. Ha bisogno di rinforzo continuo (stimolazione) per rompere  l’atteggiamento astenico di base. Lo stimolo positivo può essere dato dal colore giallo e dalla musica di Mozart (giovanile).
Rimedi costituzionali
Il carbonio è l’elemento strutturale fondamentale per la vita e per il microcosmo, mentre il silice lo è per il macrocosmo. I Sali del carbonio sono tutti rimedi  importanti per la costituzione carbonica: Ogni sale ha un tropismo per un particolare apparato di questa costituzione: La calcarea carbonica per il metabolismo, il kalium carbonicum per i muscoli (cuore ed utero), la magnesia carbonica per l’apparato digerente, il carboneum sulphuratum, il graphites per la pelle e  per il sangue, il natrum carbonicum per la mente. Il rimedio per un soggetto  di costituzione carbonica sano può essere la calcarea carbonica per una prevenzione di base, per evitare i sintomi caratteristici del biotipo. Se  la costituzione carbonica va in scompenso il biotipo perderà le caratteristiche di base e si trasformerà  a secondo l’evoluzione del peggioramento in magnesia carbonica, kali carbonica,natrum carbonicum, baryum carbonicum. I rimedi di supporto per questa costituzione sono numerosi tra cui il lycopodium, l’ignatia, l’anacardium orientali e altri ancora. Si può assistere anche a un avvicinamento, nel tempo, dalla costituzione carbonica alla sulfurica che è la più equilibrata tra le costituzioni. Da ricordare che la costituzione carbonica reagisce lentamente di fronte alla malattia probabilmente per un disturbo neuroendocrino caratteristico del  biotipo.
Medicina integrata
In medicina  biointegrata la costituzione carbonica è legata alla loggia energetica “terra” con i seguenti organi e visceri accoppiati: milza/pancreas e stomaco. In iridologia  la diatesi prevalente è l’ematogena di secondo tipo. Il colore dell’iride  è marrone chiaro. Gli oligoelementi associati sono zinco/rame e zinco/nichel/cobalto

Costituzione fosforica

Temperamento: collerico; diatesi: tubercolinum; struttura dei foglietti embrionari: prevalenza ectodermica


In questa tipologia prevale il foglietto ectodermico per cui tenterà di compensare la deficienza dell’apparato locomotore a prezzo di uno sforzo nervoso. Il bambino con questa costituzione  è sensibile al dolore, si affatica facilmente, nervoso, emotivo e ricco di immaginazione. Bisogna non contrariarlo altrimenti la ribellione è la regola. L’elemento “ fuoco” è  la chiave per capire a fondo il temperamenti collerico. Si infiamma velocemente e velocemente si spegne. Ha un obiettivo e lo porta a compimento nonostante tutto. Leale e giusto con tendenza al comando. E’ sempre in tensione. Il terreno tubercolinico determina una spiccata sensibilità al dimagramento, a disreattività immunologica e a  iperattività  mentale.
Aspetto fisico
Longitipo o struttura corporea media, molto spesso   di tipo atletico con una morfologia alta, slanciata, agile, elegante. L’estensione forzata del braccio raggiunge l’orizzontalità. I denti sono lunghi sottili, triangolari e le dita affusolate. Suda con facilità e di solito ha mani e piedi caldi. Ha una digestione facile. 
Aspetto psicologico
Fiducia in se stesso, indipendenza, ispirazione, determinazione e coraggio e tendenza all’estroversione sono alcune caratteristiche di questo soggetto. Può essere fiero di sé  e costruttivo ma anche distruttivo. E’ un vulcano. Ha una forza di volontà incredibile. E’ idealista, entusiasta, sempre alla ricerca della perfezione e del bello,  ma facilmente stancabile. Preferisce stare con gli adulti che prende come modelli per i propri ideali.
Aspetto relazionale
E’ capace di trascinare altre persone verso obiettivi mirati. Malvolentieri sopporta il tipo carbonico/flemmatico e il fluorico/melanconico (che sono più lenti, meno dinamici). E’ coinvolgente, portato ad essere leader e talvolta incapace di mettersi in discussione, di accettare l’errore.
Aspetto neuro endocrino 
Eccessivo catabolismo per eccesso dell’ormone tiroideo o per eccessiva riduzione. La maggiore sensibilità all’ipofisi  comporta  una maggiore connessione all’ambiente esterno e all’ambiente interno attraverso la connessione con molteplici increzioni delle diverse ghiandole influenzate dall’ipotalamo. L’ipofisi è la ghiandola dell’esteriorizzazione, dello stimolo, del nervosismo ma anche degli stimoli accrescitivi. Ha una bassa   cinetica  ormonale dei corticosteroidi ( con iponatriemia, iperkaliemia, ipotensione arteriosa, scarso appetito, disregolazione  della peptina).
Sviluppo evolutivo
Il bambino  di questa costituzione è ipersensibile all’ambiente circostante e quindi deve essere aiutato nelle sue tappe evolutive sia per il rapido accrescimento staturale sia per  la possibilità dei cambiamenti di umore (ansioso e ciclotimico).
Sintesi caratteriale

·    Tipo realizzato ( ben compensato): presenza di calore e di cordialità, molto generoso e capace di trasmettere entusiasmo e ottimismo. E’ orgoglioso (autoritario). Il vizio predominante è la superbia unita all’avarizia e all’ira.
·    Tipo immaturo: impaziente, prepotente e geloso, incline a scoppi di collera e all’irritabilità,  all’arroganza e all’egoismo. E’ scontento di sé.
·    Tipo bloccato: timido con mancanza di autostima, passivo e apatico.

Tendenze e atteggiamenti
Come gusto preferisce  l’amaro. I sintomi si aggravano in estate. Il colore dominante è il rosso. E’ caloroso e preferisce luoghi freschi. La musica ideale è quella di Mozart.

Disturbi fisici e  problemi psicopatologici

Presenta difficoltà digestive, febbre con infezioni respiratorie ricorrenti (spesso di tipo virale), emicranie, ipersensibilità al dolore, paramorfismi della colonna vertebrale (turbe dell’ossificazione). Il soggetto in rapporto con il metabolismo del fosforo  (accelerazione energetica), è portato,  inoltre, all’esaurimento, al distress, all’ipereccitabilità con sofferenza della circolazione veno linfatica e del sistema nervoso. Nel bambino e nell’adolescente può prevalere la componente ipertiroidea.

Alimentazione consigliata

Si consiglia di mangiare molte verdure crude e cotte e molto frutta (alimenti che devono essere alla base di questa testa calda (ha bisogno di depurarsi e di rinfrescare la sua energia). Nonostante che questo soggetto assorbe e metabolizza facilmente (rispetto al carbonico e al sulfurico) deve moderare cibi troppo calorici. D’estate deve assumere liquidi in grandi quantità in modo da tenere a freno il “fuoco”  che riscalda e può bruciare questa costituzione. I sapori adatti sono l’aspro  cicorie, carciofi ecc.), l’amaro (radicchio, indivia ecc.) e il dolce. Da moderare  i cibi acidi, l’eccesso di salato, verdure sotto aceto. Gli acidi peggiorano la sua demineralizzazione e li espelle con la diarrea. 
Suggerimenti

E’ un bambino che va calmato. Il colore blu – azzurro  (simbolo della pace e della tranquillità e del riposo) può essere un sedativo efficace, unito alla musica di Bach.
Rimedi costituzionali

Il fosforo è collegato con i gruppi dell’azoto  a cui appartengono elementi molto attivi ed energetici. Il rimedio di base della costituzione che ha capacità di risposta pronte e molto positive in genere è la calcarea phosphorica. I Sali del fosforo servono per “rimediare “ scompensi in alcuni organi ed apparati.: phosphorus per il fegato, kalium phosphoricum per  il sistema nervoso,la magnesia phosphorica  per il sistema neurovegetativo, il natrium phosphoricum per l’apparato digerente, l’ammonium phosphoricum per il metabolismo, il  phosphoricum acidum per la mente.
Molti altri rimedi sono presenti in questa costituzione tra cui: natrium muriaticum, silicea, pulsatilla, causticum.
Medicina integrata

In medicina  biointegrata la costituzione fosforica è legata alla loggia energetica “metallo” con i seguenti organi e visceri accoppiati: polmoni/grosso intestino. In iridologia  la diatesi prevalente è la linfatica di primo tipo. Il colore dell’iride  è azzurro.Gli oligoelementi associati sono manganese/rame.

Costituzione sulfurica

Temperamento  sanguigno; diatesi sicotica/medorrinica; struttura dei foglietti embrionali: prevalenza mesodermica


La tipologia è dominata dal foglietto mesodermico  per cui risulta il più equilibrato (si fa per dire) tra tutte le costituzioni (sulphur neutro). Ci sono altre due varianti di sulphur: il grasso (con cattiva eliminazione di tossine, il quale  si avvicina alla struttura carbonica)  e il magro (catabolismo metabolico eccessivo che si avvicina alla struttura fosforica).L’elemento “aria” è la chiave per capire il temperamento sanguigno che nel bambino si esprime  con allegria, con la socievolezza, con la vivacità. E’ un bambino che ha bisogno di muoversi e ha bisogno sia con la mente che con il corpo di comunicare la sua gioia e il suo ottimismo. Il terreno  sicotico/medorrinico  (iperergico, cioè con risposta esagerata dell’organismo a stimoli altrimenti innocui) caratterizza questi soggetti per patologie recidivanti che si vicariano tra loro (asma ed eczema) e per la facilità a malattie croniche degenerative (tendenza all’intossicazione: steatosi, ipercolesterolemia, iperglicemia, iperuricemia). 
Aspetto fisico
Può essere un normotipo, ma può avere anche una ossatura fragile  (la variante  magro: alcuni autori questiìo sottotipo “magro “ del sulfurino lo  fanno rientrare nella  cosidedetta “ costituzione muriatica”), oppure dotato di forte  sviluppo muscolare (grasso stenico). Risulta molto sensibile al freddo. L’estensione forzata del braccio raggiunge l’orizzontalità. Le dita della mano tendono ad essere lunghe  (inscrivibili in un rettangolo).
Aspetto psicologico
Intellettuale, oggettivo, di larghe vedute, distaccato, con tendenza a razionalizzare. Ha una grande resistenza allo sforzo. Se  è magro è un sognatore, adora filosofeggiare e  può essere pigro; se è grasso è più concreto ed amante del buon vivere.
Aspetto relazionale
Tende all’estroversione ed è molto socievole, allegro, pieno di umorismo . Sa conversare bene. Ama viaggiare ed è molto flessibile. Sente il bisogno dell’amicizia.
Aspetto neuro endocrino
E’ un anabolico per un eccesso di ormoni corticosurrenali, la scarsa funzione tiroidea giustifica la struttura pletorica (per ridotto metabolismo), mentre la buona funzione ipofisaria giustifica la grande vitalità. 
Sviluppo evolutivo
E’ un bambino brillante, interessato alle novità e riesce a superare abbastanza bene i disagi delle varie tappe evolutive. A scuola si integra bene e il suo rendimento è in genere superiore alla media. E’ molto passionale, a volte esplosivo, sia nelle piccole che nelle grandi cose.
Sintesi caratteriale
·    Tipo realizzato ( ben compensato): vitale, molto equilibrato e riflessivo. Utilizza la presa di coscienza  per raggiungere i propri obiettivi. Ha il desiderio di agire e una grande resistenza allo sforzo. Molto permissivo (liberale). Il vizio predominante è la lussuria.
·    Tipo immaturo: può diventare un sognatore  e idealista  lontano dalla realtà e dalla praticità (ipertrofia dell ’ io ). Nel sulphur grasso  è presente disequilibrio con tendenza alla sclerosi, all’astenia e al pessimismo. Questa variante costituzionale può portare nel tempo, come la carbonica, alla sindrome metabolica. Nel sulphur magro si ha  disequilibrio con tendenza all’agitazione e all’eccitabilità.
·    Tipo bloccato:  è autoritario e quando è scompensato va incontro a ostinazione, a violenza, ad aggressività.
Tendenze e atteggiamenti

Come gusto  preferisce il piccante, nell’autunno i sintomi si aggravano a causa dell’umidità, il colore dominante è il giallo. La musica ideale è quella di Beethoven.
Disturbi fisici e  problemi psicopatologici

I problemi sono legati fondamentalmente all’accumulo e all’intossicazione  (ritenzione idrica e imbibizione dei tessuti). Può soffrire di malattie infettive acute e croniche a livello respiratorio, otorinolaringoiatriche  e urinarie (con iperattività della mucosa e produzione di catarri).Il tropismo può essere connettivale e periarticolare con problemi dermatologici e della circolazione arteriosa (ipertensione) e venosa (varici ed emorroidi). Spesso c’è la presenza di  cefalea ed emicrania che si aggravano con la luce e il rumore, associate a sensazione di bruciore.

Alimentazione consigliata

La dieta deve essere  parca e povera di grassi. Riso e farro e altri cereali integrali  sono utili per una sferzata di energia disintossicante. Si dovrebbero poi evitare cibi crudi e preferire  cibi che riscaldano (dieta mediterranea a piatto unico) e frutta ricca di liquidi (melone, ananas e pesche). Utili possono essere i sapori che riscaldano e calmano come il dolce e il salato senza esagerare.
Suggerimenti
Il paziente sicotico è freddoloso, non sopporta l’umidità, migliora al mare e con il tempo secco. Ha bisogno di continue gratificazioni  come premio per l’impegno che abitualmente mette nelle sue azioni. Il colore che calma è il verde e la musica ideale è quella di Hendel.
Rimedi costituzionali
Lo zolfo è collegato al gruppo dell’ossigeno, elementi importanti per la respirazione,l’attivazione dei processi organici e per la disintossicazione e depurazione. Il rimedio di base è la calcarea sulphurica.  Questa costituzione come si è detto precedentemente   si presenta in due varianti: il brevilineo stenico (tendenzialmente grasso) e il longilineo stenico (tendenzialmente magro). Per il brevilineo il rimedio elettivo è il sulphur, per il longilineo è il sulphur jodatum.. Gli elementi caratteristici della costituzione sulfurica si sviluppano lungo la linea di crescita   e sono determinati dalla “psora” che sono manifestazioni (dermatite atopica, orticaria verruche; bronchiti; dispepsie, stipsi e intolleranze alimentari) vitali per uno sviluppo sano e sono dovute a periodi particolari di escrezione  e disintossicazione organica.
I Sali di zolfo servono per “rimediare” ad alcune disfunzioni organiche e di apparato  prima che si sviluppa una modalità   biotipica  con un “simillimum” specifico: hepar sulphuricum (primo stadio dell’infiammazione), kalium sulphuricum (secondo stadio dell’infiammazione), magnesia sulphuricum (fegato), natrium sulphuricum (istema biliare), sulphuricum acidum (mente). Ci sono  altri simillimum che  convergono in questa costituzione  tra cui: nux vomica, aconitum, thuya, lachesis.
Medicina integrata
In medicina  biointegrata la costituzione sulfurica è legata alla loggia energetica “fuoco” con i seguenti organi e visceri accoppiati: cuore(intestino tenue. In iridologia  la diatesi prevalente è la ematogena di primo tipo. Il colore dell’iride  è marrone scuro. .Gli oligoelementi associati sono manganese/cobalto. La variante sulfurica magra (costituzione muriatica, ma in realtà è un sottotipo) è legata alla loggia “legno” con i seguenti organi associati” fegato/vescica biliare. La diatesi iridologica è mista ma regolare. L’oligoelemento associato è il manganese. Il colore dell’iride è verde con varie sfumature.



Inquadramento base della terapia costituzionale



Costituzione fluorica/melanconica
Rimedio base (calcarea fluorica)
Biotipi:
·    Cuprum metallicum
·    Gelsemium
·    Ignatia
·    Abrotanum
·    Aurum muriaticum
·    Mercurius
·    Chamomilla
·    Jodum
·    In fase acuta: bryonia
Scopo della terapia è portare l’equilibrio costituzionale verso il centro
Costituzione fosforica/collerica
Rimedio base (calcarea fosforica)
Biotipi:
·    Argentum nitricum
·    Rhus toxidendron
·    Arsenicum album
·    Borax
·    Hyosciamus
·    In fase acuta: ferrum phosphoricum  
Costituzione carbonica/flemmatica
Rimedio base (calcarea carbonica)
Biotipi:
·    Silicea*
·    Carbo vegetalis
·    Graphites
·    Sepia
·    Dulcamara
·    Thuja*
·    Baryum carbonicum
·    In fase acuta: belladonna
Costituzione sulfurica/sanguigna
Rimedio base (calcarea sulphurica)
Biotipi:
·    Pulsatilla*
·    Zincum metallicum
·    Lycopodium
·    Antimonium crudum
·    Nux vomica
·    Natrium sulphuricum
·    Magnesium carbonicum
·    In fase acuta: aconitum   

     Terapia in pediatria con rimedi biotipici

*Pulsatilla  come silicea potrebbero evolvere dalla costituzione non solo carbonica ma anche fosforica e sulfurica ed  appartenere anche alla costituzione fluorica ; thuya può entrare a far parte della costituzione sulfurica.
La “biogroup” ha dei riequilibranti “ costituzionali  per la loggia fuoco ( costituzione sulfurica): “alfa omega AGO 1”   10 gocce la sera (bambini dai 4 ai 12 anni e dopo i 12 anni  20 gocce);i meridiani interessati sono il cuore, l’intestino tenue,il triplice riscaldatore e il maestro del cuore. Per la loggia  terra  ( costituzione carbonica)e gli organi correlati:”alfa omega AGO 2” ( stesso dosaggio); i meridiani interessati sono milza, pancreas e stomaco.;per la loggia metallo  ( costituzione fosforica)   e gli organi correlati “alfa omega AGO 3” ( stessa dose); i meridiani interessati sono il polmone e il grosso intestino. Per la loggia acqua   (costituzione fluorica)  “ alfa omega 4 “( stessa dose) ; i meridiani interessati sono rene e vescica:  Per la loggia  “legno” costituzione sulfurica – varietà magra: detta anche costituzione muriatica) e degli organi correlati “ alfa omega 5 gocce ( stessa dose); i meridiani interessati sono il fegato e la vescica biliare.
Angelo Vigliotti
Scritto da Angelo Vigliotti