Costituzione carbonica – temperamento: flemmatico, terreno: psorinum; struttura dei foglietti embrionale: prevalenza endodermica

E’ una tipologia in cui prevale il foglietto endodermico. Alcuni punti chiave permettono il riconoscimento di questa tipologia già nei primi momenti di vita. Il lattante è paffutello, mangia di tutto (ha un amore profondo per il cibo, è un orale).
Ha la testa grande, l’addome dilatato e gli arti un po’ corti, la cute può essere seborroica e il bambino più grande può avere un eccesso ponderale con lentezza nei movimenti, l’adolescente può essere grasso con ritardo puberale.

L’elemento “acqua” che caratterizza questo temperamento fa apparire questo bambino come una goccia d’acqua, rotondo, chiuso in se stesso, ma a suo agio, contento della sua tranquillità a differenza del melanconico che è introverso ma spesso con conflittualità.
Il terreno psorico (anergico per eccellenza) si manifesta con tendenza alla eliminazione di tossine attraverso secrezioni naturali o patologiche.
Altra caratteristica può essere la tendenza allo scoraggiamento, alla tristezza, al pessimismo e al complesso di inferiorità.

Aspetto fisico
Corpo robusto con tendenza all’obesità. Nella razza caucasica il colore dei capelli è castano chiaro o biondo con pelle d’aspetto latteo, con variazione dal pallido al rosato. Il viso è rotondo ma a volte squadrato (da un lato c’è il lato emotivo, dall’altro la praticità).
Le labbra sono carnose e un po’ sensuali. Le dita della mano tendono ad essere più corte rispetto alla media, robuste e grassocce.
Può sviluppare i piedi piatti.
Può avere una digestione difficile, pigra e i capelli possono diventare untuosi, grassi.
La tendenza generale è la crescita più in larghezza che in altezza con la tendenza ad essere brachitipi e/o brevilinei e con spalle larghe. L’estensione forzata del braccio non raggiunge mai la perfetta orizzontalità.

Aspetto psicologico
La parola chiave è inerzia. Il bambino è pesante, lento, trova la sua sicurezza nella famiglia, diventa timoroso di nuove esperienze e anche a farsi degli amici.
Si sente appagato e contento in territori che conosce bene. Ama la semplicità e la fisicità, i piaceri concreti.
In questo contesto ha una visione ristretta della vita ed è portato al pregiudizio; comunque è un individuo tenace, metodico, ordinato, paziente, con grande senso di responsabilità, amante dell’ordine, della disciplina e della giustizia.
Tende ad essere tradizionalista e conservatore.

Aspetto relazionale
Sia i maschi che le femmine sono molto amanti della casa e bravi nel relazionare con gli altri. Amano gli animali e sono di piacevole compagnia.
Sono molto sensibili ed emotivi (dolci e attenti agli altri). Il ragazzo adolescente ha un cuore tenero, la ragazza è portata ad avere cotte. Comunque il soggetto è poco coinvolto nel mondo esterno, vive in sé e per sé ed è molto introverso.

Aspetto neuro-endocrino
Prevale l’epifisi (quiete e passività) e il surrene (aumento dell’anabolismo anche per carenza dell’ormone tiroideo non perché sia non funzionante ma perché lo stimolo ipofisario è insufficiente) ed accumulo di energia sotto forma di grasso).
Vagolabile, con reazioni lente (grasso, astenico, linfatico).

Sviluppo evolutivo
Molti bambini sono lenti in alcune tappe di crescita (dentizione, fonazione, deambulazione).
Molti possono passare un periodo di apatia e astenia. Sembra che non si sforzino per raggiungere degli obiettivi, tuttavia sono costanti e spesso arrivano a dei risultati sorprendentemente pragmatici ed efficaci.
In genere sono bambini placidi e possono avere paura del buio.

Sintesi caratteriale

 

  • Tipo realizzato: irradia calma e serenità. E’ portato al perdono, alla tolleranza, all’ascolto. E’ amante della pace (conservatore con tendenza ad agire per il proprio interesse). Il vizio predominante è l’accidia.
  • Tipo immaturo: è pauroso, pigro, indolente, ipersensibile. Spesso si rifugia nel sogno.
  • Tipo bloccato: insensibile, superficiale, freddo.

 

Angelo Vigliotti
Scritto da Angelo Vigliotti