LA FEBBRE

I rimedi seguenti  verranno prescritti alla diluizione di 9 CH  ( nella mia pratica clinica appare la più indicativa nei bambini piccoli) ma può essere usata anche  la diluizione 5 -7 – 15 CH.

primo caso:   Aconitum napellis 9 CH ( 3  granuli 3 – 4 volte al giorno)

febbre alta, pelle secca e calda, miosi ( contrazione della pipilla) il bvambino è agitato e ha sete frequente  bevendo a piccoli sorsi.

secondo casoBelladonna  9 CH  (  3    granuli 3  -4 volte al giorno)

febbre alta, pelle umida, midriasi ( dilatazione della pupilla), deglutizione dolorosa,debolezza generale, c’è sete.


terzo casoferrum phosphoricum 9 CH   ( 3 granuli  3 – 4 volte al giorno)

febbre alta ma il bambino sembra che stia bene malgrafdo il viso tutto arrossato. Il palmo della mano è caldo e secco

In sintesi  se il bambino presenta febbre alta e improvvisa  e ha la pelle secca si può iniziare con aconitum e  il giorno dopo continuare con belladonna o ferrum phosphoricum a seconda la prevalenza dei sintomi.
Per evitare ( meglio prevenire )  complicazioni batteriche  nella stessa giornata dare al bambino  “oscillococcinum  200 K ” un tubo dose e dopo un’ora  dare il  “Pyrogenium 9 CH  granuli  “. Ripetere il giorno dopo e acontinuare per altri  due, tre giorni.
Il Pyrogenium è considerato l’antibiotico omeopatico naturale, può essere usato nel trattamento di tutti gli stati infettivi e le sindromi infettive che siano di origine batterica o virale, qualunque fosse la sintomatologia presente. Posologia: Pyrogenium 9CH 2-3 granuli mattina e la sera, può bloccare o far regredire la suppurazione


Se la febbre alta è accompagnata da malessere generale più dolori muscolari e articolari
dare  Eupatorium perfoliatum 9CH    3 granuli 3 – 4 volte al giorno.


Una buona alternativa  è usare  R6  ( un complessioo omeopatico. dott. Reckeweg). Contiene tra l’altro, aconitum ( febbre alta)  baptisia ( intensa prostrazione), eupatorium   ( febbre e spssatezza gnerale),gelsemium ( stati febbrili con brividi). Nella fase acuta prendere  ( nei lattanti)    5 gocce   ogni 15 – 30 minuti. 
Quando inzia la sudorazione portare il dosaggio a  10 – 15 gocce ogni due ore fino al superamento febbrile. Nei bambinbi dopo l’anno di età 10 gocce ogni 15 – 30 minuti, poi diradare
Può essere accompagnato se c’è mal di gola  da 
R1  gocce 10 gocce 3- 4 volte al giorno.


Consigli pratici in caso di febbre


    * Alimentazione
      Non costringere il bambino a mangiare controvoglia, lasciarlo autoregolarsi. Gli alimenti freschi sono generalmente più graditi (ammesso che non sussistano controindicazioni intestinali). E’ fondamentale reintegrare i liquidi persi con la traspirazione cutanea facendo bere acqua, tisane, spremute.
    * Cameretta
      Mantenere la stanza da letto del bambino ben arieggiata e con una temperatura non superiore ai 20-22°C.Il lettino non deve essere posizionato troppo vicino a fonti di calore ( stufe o termosifone) se l’aria fosse particolarmente secca utilizzare un umidificatore.
    * Farmaci
      Non usare medicinali (oltre agli antifebbrili) senza avere consultato il medico; attenersi scrupolosamente alle dosi e alle modalità prescritte.
    * Igiene
      Il bambino con la febbre suda più del solito non bisogna rinunciare al bagnetto, avendo cura però di evitare brusche variazioni di temperatura: se il piccolo ha 39°C di febbre l’acqua deve essere intorno ai 38°C.
    * Indumenti
      E’ bene che il bambino non sia troppo coperto, perché la dispersione del calore e la traspirazione della pelle avvengono solo se si riduce il numero di coperte e di indumenti.
    * Misurazione della temperatura

          Non “tormentare” continuamente il bambino con il termometro; la febbre va misurata necessariamente in tre circostanze quando ci si accorge che il piccolo scotta , al primo risveglio e verso sera (lontano dai pasti).

La temperatura può essere misurata:

    * esternamente a livello cutaneo ( sotto l’ascella o dalla fronte)
    * internamente (orale, rettale o timpanica ).
      L’uso del termometro auricolare è sconsigliato in caso di infiammazioni dell’orecchio che causa dolore o in presenza di sangue.

NB. La temperatura interna è mediamente superiore i mezzo grado rispetto a quella esterna. 
Spugnature
Se la febbre è molto elevata si può intervenire massaggiando tutto il corpo del bambino con spugna o pezzuole bagnate d’acqua tiepida, per favorire la dispersione del calore.

Angelo Vigliotti
Scritto da Angelo Vigliotti