Interventi

In questa sezione, vengono pubblicati articoli di approfondimento grafopatologico su mente, e cervello, nell’ambito delle neuroscienze. E’ il mio piccolo contributo nella ricerca di questo importante settore che sta rivoluzionando l’approccio allo studio del cervello. Negli ultimi anni si è completato il progetto genoma, ci sono state nuove conoscenze sulla biologia molecolare, si stanno comprendendo meglio i meccanismi della trasmissione sinaptica. Il capitolo delle “neuroscienze” ci consente di esplorare il cervello nelle sue profondità e di iniziare a rispondere a molteplici interrogativi (il sistema sensoriale e motorio,il controllo cerebrale  spinale del movimento, il controllo chimico, la motivazione, il sesso, i meccanismi cerebrali dell’emozione, il linguaggio mentale e l’attenzione, la malattia mentale, la memoria, lo sviluppo delle connessioni cerebrali e tanto altro ancora).  E’ un studio fondamentale che permette di entrare nella mente umana, di capire i presupposti biologici delle strutture anatomiche e dei meccanismi fisiologici che stanno alla base di tutti i comportamenti (cognitivi, percettivi, emotivi, istintuali e relazionali).

Il gesto grafico è un movimento che ha  la sua genesi e una sua espressività e coinvolge tutto il sistema nervoso centrale  e periferico, con le sue connessioni tra i vari lobi e le parti profonde del circuito limbico e il cervelletto e con la dipendenza  dei vari organi ed apparati fino all’articolazione della mano. Proprio per questo, lo studio della scrittura  e del disegno ci apre alla biografia del soggetto scrivente in tutta la sua complessità, dall’origine della vita, alla sua evoluzione, dai traumi alle compensazioni delle ferite esistenziali, dalle illusioni alle delusioni, dalle idee potenziali a modalità di condotte particolari. La grafologia, scientificamente studiata come oggetto indipendente, è la storia interiore  ed esteriore  di una mente, di un corpo, di un’anima intesa come energia di vita.  In questi miei articoli,  ho cercato di affrontare  e approfondire le varie problematiche dell’essere umano nella sua totalità,  nel loro rapporto con la grafia.