La vita attuale nel suo dinamismo, nelle sue contraddizioni economiche, politiche e sociali è orientata allo stress, a una incertezza sul presente e sul futuro, considerando la rivoluzione silenziosa ma inarrestabile che sta sconvolgendoil mondo (globalizzazione, tecnologia, fondamentalismi, nazionalismi e guerre). Una inquietante trasformazione del pianeta e dei suoi abitanti (clima alterato, intossicazione alimentare, malattie chimiche multiple, inquinamento e disarmonie ambientali), un relativismo culturale con nuove strategie del terrore e con sconvolgimenti migratori senza precedenti, danno risultati sconvolgenti in negativo nei riguardi della salute comunque la si voglia concepire.

Sono in aumento molte malattie croniche, sia nelle forme degenerative e cancerogene che circolatorie, patologie autoimmunitarie e iatrogene e si sta verificando una frattura del sistema psico – neuro – endocrino immunitario. In questo contesto è opportuno evitare la frammentazione e sviluppare una capacità di sintesi con una nuova visione della vita e la possibilità di offrire al soggetto che soffre una speranza attiva. C’è la diagnosi supertecnologica ma ci deve essere anche un rapporto umano vero basato sull’etica e sul rispetto con l’obiettivo di arrivare alla guarigione e se questo non è possibile almeno raggiungere la riduzione della sofferenza con l’offerta di una qualità di vita ragionevole.
La medicina del domani sarà una medicina unitaria, integrata, capace di fondere con un medico competente la dimensione ufficiale della terapia che quella complementare. In questa prospettiva ci sarà una medicina integrata. Questo libro nasce con questo obiettivo reale e non ideale, e l’autore con l’esperienza di 30 anni e oltre di attività clinica sul territorio considera che la medicina complementare nei bambini può essere d’aiuto in oltre il 70% della patologie infantili. Non è poco. E quindi in molte patologie può essere un cavallo di battaglia per la risoluzione del problema in altre essere di aiuto e di sostegno alla terapia cosiddeetta convenzionale e ufficiale.
La medicina integrata si occupa attraverso l’ educazione sanitaria) della persona nella sua completezza e in primo luogo dello stile di vita che deve essere sano ed equlibrato nei settori dell’alimentazione, dell’attività motoria, della prevenzione dell’inquinamento atmosferico, delle patologie croniche e dei possibili rimedi, utilizzando non solo l’omeopatia con tutte le sue varianti), ma anche altre terapie in combinazione (oligoelementi, terapie con rimedi in microdosi (ad esempio: Sanum, Shussler, fitoterapia collaudata per il mondo pediatrico) che possono contribuire al recupero funzionale. Sono importanti anche le tecniche bioenergetiche e corporee (metodo Buteyko, osteopatia, EFT ecc) che spesso danno una svolta a un problema. Una terapia non è mai efficace se interviene solo sul corpo senza coinvolgere la mente e la l’anima.
Questo piccolo libro dà delle indicazioni abbastanza precise su come raggiungere un equlibrio energetico fisico e mentale, che consente di volersi bene e di accettarsi per quello che si è e di raggiungere gli obiettivi attarverso l’espressione delle potenzialità presenti in ognuno di noi senza danneggiare se stessi e nel rispetto degli altri.
Le indicazioni che presento in questo libro possono essere alla portata di qualsiasi medico che crde nelle possibilità della medicina integrata, una medicina capace di usare mezzi modernissimi e tecniche di avanguardia insieme a rimedi molto anntichi, entrambi scientificamente validati, basati sull’evidenza, entrambi efficaci ed efficienti, con conoscenza, saggezza e onestà intellettuale. Una medicina che parla con il cuore ascoltando la persona bisognosa d’aiuto, nel momento presente con empatia attraverso la sintesi del passato e del futuro.

Angelo Vigliotti
Scritto da Angelo Vigliotti