N°  4  – I demoni del nostro tempo

I demoni del nostro tempo sono molteplici. Alla base c’è  l’eccesso dell’ “ avere”.
Avere ed essere  – secondo Fromm – sono modalità  esistenziali, entrambe sono potenzialità della natura umana: alla base della modalità esistenziale dell’avere vi e’ un fattore biologico, la spinta alla sopravvivenza (pag.134), alla base della modalita’ esistenziale dell’essere c’è il bisogno di superare il proprio isolamento, che e’ una condizione specifica dell’esistenza umana. A decidere quale modalità  avrà il sopravvento per la maggioranza è  la struttura sociale con le sue norme ed i suoi valori.
La droga, i soldi, il potere, il successo, l’immagine sono un flagello del nostro tempo. Milioni di persone perdono la testa per arrivare  a sperimentare il piacere o un vissuto che va al di là o al disopra della massa. Anche l’amore diventa un oggetto da possedere. Il “ demone “ è una forza occulta che ci pervade e ci attrae. La vita è una lotta. E’ necessario combattere per vincere.

Drugs, success, money, excessive preoccupations with one’s look, fear ( which may cause violence and depressing) are “the demons of our times”. The best way to fight them is to refine one’s perception of the future: one should establish durable relationships and use one’s imagination  o  create  dreams and hopes.

 

 

Indice degli autori

Borselli  D. – Riflessioni sulle tossicodipendenze
Vannucchi T., Manfredi A, Villani G. – Estasi, una triste felicità. Aspetti farmacologici e clinici di una droga attuale.
Travaglini R. – Tossicodipendenza e psicologia della scrittura: profilo di poersonalità.
Bagnani G. – Della possessione
Reali G. – Possessione dubbia: un caso clinico
Lena S. – Maturazione della personalità: equilibrio – autonomia – possessione
Gemignani G.A. – Anoressia e bulimia: due forme dello stesso disagio.
Arimondi C. – Il corpo: un demone del nostro tempo.
Vigliotti A. –  Giacomo Leopardi: storia di un’ anima  attraverso la scrittura

Angelo Vigliotti
Scritto da Angelo Vigliotti