angelo

La mia visione della vita

[Lo spirito che anima la mia vita è la semplicità – In fondo sono solo un viaggiatore]

Considero il mio viaggio un percorso di arricchimento interiore. Cerco di imparare dagli altri (vicini e lontani), dalla scuola della vita, dalla natura, dall’universo.

angeloSo che la vita non è facile. Ringrazio Dio per quello che mi ha dato e credo in Dio come luce del mio cammino e amore del mio desiderio, energia per il mio benessere. Se posso fare del bene lo vorrei fare senza nemmeno farmi conoscere. Non mi piace fare del male, e se ho fatto del male spero che ciò che ho fatto possa tramutarsi in bene oppure la mia cattiva azione trasformarsi in qualcosa di positivo. Vorrei essere ricordato più per un sorriso che per una lacrima o meglio vorrei essere anche nell’oblio se questo può essere qualcosa di accettabile e decoroso. Se potessi essere una luce vorrei che scaldasse coloro cha hanno freddo, o che almeno desse un po’ di tepore.

A volte sento dentro di me un ardore rivoluzionario per la giustizia, per la pace e per la libertà. So che questi valori vanno nutriti giorno per giorno ed espressi con un modello di vita eticamente irreprensibile. Desidero aiutare la persona e non solo guarire la malattia, aiutare l’altro a trovare dentro di sé le sue potenzialità e i suoi misteri, saper ascoltare senza fretta e senza interferenza, ragionare con il cuore e sentire con la mente.Tutte queste cose riuscirò mai a farle veramente?

Spesso mi chiedo: dove sto andando, cosa sto facendo, perché mi comporto in un certo modo, dove sono. Non sempre riesco a trovare risposte adeguate. Ho sempre amato vivere e sono del parere che vivere bene e intensamente, giorno per giorno, alimenta la fiamma dell’amore, la passione per la gioia, la curiosità della conoscenza, l’incontro del cuore con il pensiero e la voglia dell’infinito. Eppure vivo in questo mondo anche se non appartengo a questo mondo e l’eros mi attira e mi seduce più che mai e nel corpo vedo la bellezza dell’universo e lo splendore dei sensi e il corpo mi conduce all’anima in un sentimento di unione e di forza prorompente. So che la vita è bellissima, nonostante tutto, ma è anche un mistero e spero che in questo momento si possa accendere una scintilla di bontà e di amore e una voce invisibile possa ricordare a me e a te che esiste da qualche parte colui che soffre, un povero che non ha possibilità di vivere dignitosamente, una persona che vive nell’indifferenza, nell’abbandono e nell’ostilità e tantissimi altri che non amano e che non sono amati. Spero anche di essere sempre pronto a dare una mano a chi ne ha bisogno; a diventare un bambino libero nella sua creatività, senza pregiudizi, senza stereotipi e senza condizionamenti; ad essere disponibile a imparare giorno per giorno; di scoprire il divino nelle piccole cose di ogni giorno; di sognare un mondo più giusto. Se tu sperimenti questa realtà, non sei solo, non sei una isola, sei unico ma fai parte dell’esistenza e respiri insieme agli altri come in una grande orchestra perché una parte di te può essere dovunque e vibrare con l’intero universo

 

Angelo Vigliotti
Scritto da Angelo Vigliotti